venerdì 29 dicembre 2017

CARAVAL di STEPHANIE GARBER | RECENSIONE

Titolo: Caraval
Autore: Stephanie Garber
Editore: Rizzoli (2 novembre 2017)
Pagine: 429
Genere: Fantasy, Young Adult

Trama: Il mondo, per Rossella Dragna, ha sempre avuto i confini della minuscola isola dove vive insieme alla sorella Tella e al potente, crudele padre. Se ha sopportato questi anni di forzato esilio è stato grazie al sogno di partecipare a Caraval, uno spettacolo itinerante misterioso quanto leggendario in cui il pubblico partecipa attivamente; purtroppo, l'imminente, combinato matrimonio a cui il padre la sta costringendo significa la rinuncia anche a quella possibilità di fuga. E invece Rossella riceve il tanto desiderato invito, e con l'aiuto di un misterioso marinaio, insieme a Tella fugge dall'isola e dal suo destino... Appena arrivate a Caraval, però, Tella viene rapita da Legend, il direttore dello spettacolo che nessuno ha mai incontrato: Rossella scopre in fretta che l'edizione di Caraval che sta per iniziare ruota intorno alla sorella, e che ritrovarla è lo scopo ultimo del gioco, non solo suo, ma di tutti i fortunati partecipanti. Ciò che accade in Caraval sono solo trucchi ed illusioni, questo ha sempre sentito dire Rossella. Eppure, sogno e veglia iniziano a confondersi e negare la magia diventa impossibile. Ma che sia realtà o finzione poco conta: Rossella ha cinque notti per ritrovare Tella, e intanto deve evitare di innescare un pericoloso effetto domino che la porterebbe a perdere Tella per sempre..

RECENSIONE

Qualche tempo fa mi sono imbattuta su Goodreads in questo libro, con la sua fantastica copertina e una trama a dir poco interessante. Insomma fu amore a prima vista! Lo avevo adocchiato in lingua, ma visto che con l'inglese non vado molto d'accordo allora ho pensato di prenderlo nella edizione spagnola. Ma ringraziando il cielo è arrivato anche in Italia. Non ho potuto resistere, così una volta arrivato mi sono subito tuffata nella lettura e talmente ne ero presa che l'ho divorato in 1 giorno! 😵 
Ci ho messo poco ad abituarmi al cambio nome della protagonista da Scarlett a Rossella, alla fine si è dimostrato azzeccatissimo. 

Per Rossella non c'è niente di più eccitante di Caraval e del suo magico creatore Legend, quell'uomo misterioso di cui sua nonna le parlava tanto, motivo per cui, anno dopo anno, gli scrive per invitarlo nella sua città, senza ricevere però alcuna risposta. Ora, anni dopo, quando il suo matrimonio è ormai vicino, riceve finalmente l'invito tanto atteso che sua sorella minore, Donatella, non esita ad accettare per scappare dal giogo in cui vive a causa di suo padre. Ma Rossella ha lavorato duramente per un matrimonio che sembra essere l'unica speranza per fuggire, e non è disposta a rischiare tutto solo per realizzare una fantasia.
Per sua sfortuna si troverà lontano da casa sua, insieme al misterioso marinaio Julian sulle rive dell'isola privata di Legend, a pochi passi da Caraval, dove  presto scoprirà che niente o nessuno è ciò che sembra veramente.

Qualsiasi cosa tu abbia sentito raccontare di Caraval non è paragonabile alla realtà. È molto più di un semplice gioco o di uno spettacolo. È quanto di più vicino alla magia esista a questo mondo.

Il mondo che ha creato l'autrice è incredibile, ti ci immergi totalmente. Ha molti dettagli che lo rendono originale, partendo dalla magia che affronta. Non è la solita che abbiamo visto e rivisto con incantesimi. E' un altro tipo di magia, gioca con le illusioni dei partecipanti di Caraval e con  i desideri. La penna dell'autrice è estremamente semplice, non ci sono lunghissime descrizioni, per non rendere la lettura troppo pesante. L'autrice ha dimostrato di avere un'incredibile facilità di creare universi molto diversi da quello reale, fornendo sensazioni, colori, odori che completano la lettura e rendono tutto molto più bello.

Rossella vedeva sempre sprazzi di colore associati alle emozioni più intense, e per un istante uno struggimento giallo oro s'infiammò dentro di lei. Immaginò come sarebbe stato raggiungere l'isola privata di Legend, partecipare al gioco e vincere il desiderio. Libertà. Scelte. Prodigi. Magia. Una bellissima, ma ridicola fantasia. 
       
Per quanto riguarda i personaggi, posso dire che arriva un momento in cui non ci si può fidare di nessuno, la linea tra "cattivo" e "buono" è piuttosto confusa, in tutto il libro mi sono ripetuta la stessa frase: "Niente è reale". Ma fino a che punto è reale? E questo è esattamente ciò che mi è piaciuto di più, quell'aria di mistero che gira attorno al alcuni personaggi. 

Il personaggio di Rossella mi è piaciuto parecchio per il suo desiderio di libertà, un po' meno il  ripetitivo bisogno di proteggere sua sorella e tenerla al sicuro, ma in generale le due sorelle mi sono piaciute molto e penso che abbiano molto da dare alla saga.
Julian, il personaggio che accompagna la protagonista durante tutta la sua "avventura" in Caraval, è meraviglioso e sconcertante allo stesso tempo, perché fino alla fine non lo si conosce veramente, non si conoscono le sue intenzioni o la sua vera personalità, i suoi segreti, è il mistero in persona, dopo Legend per intenderci 😃.

Noi cercheremo di coinvolgervi, e voi state attenti a non farvi coinvolgere troppo. I sogni che diventano realtà possono essere bellissimi, ma anche trasformarsi in incubi quando le persone non vogliono svegliarsi. 
Caraval è un libro originale pieno di momenti di tensione, emozione, mistero e con la giusta dose di romanticismo. I colpi di scena si susseguono e le sorprese non smettono di accadere. La verità è che mi è piaciuto più di quanto mi aspettassi. Consiglio assolutamente questa lettura, grazie al linguaggio semplice usato dall'autrice, il suo modo di esprimersi e di descrivere situazioni e scenari è avvincente. 


Nessun commento :

Posta un commento