lunedì 13 giugno 2016

Recensione: Mai per amore di Penelope Douglas


Salve a tutti, readers!
Sono tornata con una nuova recensione dopo un po' di giorni che non scrivevo niente, ho dovuto togliere il secondo dente del giudizio e non ho avuto modo di leggere quasi niente. Ma ieri, dopo giorni di agonia dovuto al dolore, ho finalmente finito di leggere Mai per amore.


NEWTON COMPTON • 20 agosto 2015 • 346 pagine • Young Adult • 5,90

Un tempo Jared e Tate erano grandi amici: sono cresciuti insieme, si sono aiutati a vicenda nei momenti difficili. Ma dopo un'estate che hanno trascorso lontani, Jared è cambiato. Il bambino dolce di una volta si è trasformato in un ragazzo difficile e astioso, sempre pronto a offendere e deridere Tate, a schernirla e a farla oggetto dei propri soprusi. A scuola le ha reso la vita un inferno, e Tate non sa più come difendersi: vorrebbe odiarlo eppure non ci riesce, perché sente che il suo vecchio amico ha sofferto, che questa sua prepotenza nasconde una profonda ferita. Deve scoprire il motivo della sua rabbia, raggiungere il suo cuore e carpire il segreto da cui lui ha deciso di tenerla all'oscuro...


L'OPINIONE DI BELLE


"Tu mi facevi venire le vertigini , come la sinfonia di un temporale. Eri la tempesta in un giorno di sole, il lampo in un noioso cielo senza nuvole"

Premetto che ho letto per primo il Pov di Jared, quindi trovarmi a leggere il primo mi ha un po' annoiata. Avevo letto prima il secondo libro, in questo mi è sembrato che mancasse qualcosa, come se avessi letto la storia a metà. Ma conoscendo alcune cose e specialmente i pensieri di Jared, ho trovato comunque molto carino anche questo, raccontato dal punto di vista femminile. E' più dolce, romantico, con meno parolacce XD Leggendo il Pov di Jared la storia mi è sembrata soltanto più completa, ma anche se leggete solo il primo libro va bene comunque, però vi consiglio di leggere entrambi per capire meglio i comportamenti di lui e rivivere una seconda volta la bella storia di Jared e Tate!
Essendo un Young Adult, ci troviamo di fronte a dei protagonisti problematici, parlando più specificamente di Jared senza però fare spoiler. 
Jared, sin dalle prima pagine non ci pensa due volte a trattare malissimo Tate davanti a tutta la scuola e mettendola in imbarazzo più volte, portando a interrompere la loro bella amicizia. Diciamo che è come se ci prendeva gusto a vederla soffrire e piangere. Il tipico bullo odioso ma sexy, perché comunque l'attrazione tra loro due è piuttosto evidente. 
All'inizio Tate cerca in tutti i modi di evitarlo, così da non dargliela vinta ne vederla piangere, e fa un po' la ragazzina debole e anche stupida che non reagisce alle provocazioni. Poi per fortuna dopo un anno passato in Francia, ritorna con un carattere completamente diverso. E' più forte, decisa, si mette anche a dare pugni all'amico di Jared, Madoc, che io ho adorato. E' molto divertente! Non vedo l'ora di leggere il libro su di lui! ^^ 
In questa lettura c'è la giusta dose di sensualità, che non può non mancare, e anche un po' di realismo. La loro amicizia è stata qualcosa di veramente reale infondo, il modo un cui Jared è riuscito a stare vicino a Tate in un momento difficile, di smarrimento, per la perdita della madre mi ha emozionata molto! 
Ogni tanto ho trovato momenti noiosi, ma giusto uno o due capitoli, per il resto è stata una lettura piacevole, giovanile, all'americana come piace a me! ^^



Nessun commento :

Posta un commento